I SEGNI DELLA FINE DEI TEMPI

I SEGNI DELLA FINE DEI TEMPI

Ibni Abbas dice: «Eravamo con il Profeta nell’ultimo Pellegrinaggio della sua vita, che egli eseguì nell’ultimo anno della propria vita [questo Pellegrinaggio è noto col nome di Hajjatu-l-widà]. Il Messaggero di Dio prese l’anello della porta della Ka´bah, si girò verso di noi e disse: “Volete che v’informi dei segni della fine dei tempi?”.

Salman, che allora era il più vicino al Profeta, disse: “Sí, o Inviato di Dio”.

Il Profeta (S) disse allora: “Segni della fine dei tempi sono che la preghiera sarà trascurata, la gente diverrà schiava delle passioni, diventerà lussuriosa; saranno venerati i ricchi e la fede verrà venduta per le cose del mondo. In quel tempo, il cuore del credente, a causa delle innumerevoli turpitudini che vedrà e che non sarà in grado d’impedire, si scioglierà come sale nell’acqua”.

Salman chiese: “Tutto ciò avverrà [veramente]?”.

Rispose il Profeta: “Si, lo giuro su Dio! O Salman, in quel tempo governanti tiranni, ministri corrotti, esperti iniqui e intendenti traditori governeranno la gente”.

Salman chiese: “Ciò avverrà [veramente]?”.

Disse il Profeta: “Certo, lo giuro su Dio! O Salman, in quel tempo le cose turpi saranno considerate decorose e quelle decorose turpi, gli uffici saranno affidati ai traditori e i depositari tradiranno; si crederà ai bugiardi e saranno tacciati di menzogna i sinceri”.

Salman chiese: “Tutto ciò avverrà [veramente]?”.

Il Profeta rispose: “Si, lo giuro su Dio! In quel tempo governeranno le donne, ci si consiglierà con gli schiavi e i bambini sederanno sui pulpiti; mentire sarà cosa gradevole e verrà considerata astuzia. La zakàh [decima islamica] sarà considerata un danno e il fondo pubblico un bottino. I figli tormenteranno i genitori e faranno del bene [solo] ai propri amici. In quel tempo sorgerà la Cometa”.

Salman chiese: “O Messaggero di Dio, tutto ciò avverrà [veramente]?”.

Il Profeta rispose: “Certo, o Salman! In quel tempo le donne, nelle attività commerciali, si uniranno in società con i propri mariti. Pioverà poco, i generosi diverranno avari e i poveri vili. I mercati s’avvicineranno tra loro e tutti si lamenteranno con Dio. Uno dirà: ‘Non ho tratto alcun guadagno” e un altro affermerà: ‘Non ho venduto nulla’”.

Salman chiese: “Tutto ciò avverrà [veramente]?”.

Il Profeta rispose: “Certo! In quel tempo salirà al potere un gruppo che ucciderà gli uomini se questi si ribelleranno e li deprederà, calpesterà i loro diritti, verserà il loro sangue, riempirà i loro cuori d’odio e timore, … se si sottometteranno. In quel tempo le cose e le leggi saranno importate dall’Oriente e dall’Occidente e il mio popolo diverrà vario. Non si proverà compassione per i bambini, non saranno rispettati i grandi, non verranno perdonati i peccatori; le persone avranno aspetto umano ma i loro cuori saranno quelli dei demoni. In quel tempo la pederastia sarà molto diffusa, gli uomini faranno in modo da assomigliare alle donne e le donne agli uomini. Che la maledizione di Dio sia su di loro! In quel tempo le moschee saranno addobbate, il Corano sarà decorato, i minareti delle moschee saranno costruiti alti e le file degli oranti saranno folte, anche se questi si odieranno e diverse saranno le loro lingue. Gli uomini e i ragazzi si orneranno con oggetti d’oro, indosseranno vestiti di seta e di broccato e, per superbia, metteranno pellicce di leopardo. La pratica dell’usura si diffonderà tra la gente e gli affari saranno conclusi facendo maldicenza e subornando. La religione sarà abbandonata e si penserà solo alle cose del mondo. Aumenteranno i divorzi, non saranno eseguite le pene, le cantanti e gli strumenti musicali diverranno manifesti e gli empi del popolo vi andranno dietro. I ricchi andranno al pellegrinaggio [hajj] per svago, la classe media per affari e i poveri per far mostra di sé. Alcuni impareranno il Corano per scopi non divini e altri per cantare; altri poi impareranno le scienze per fini materiali. Molti saranno i figli illegittimi e gli uomini combatteranno tra loro per le cose del mondo. Non vi sarà più rispetto per nulla, il peccato aumenterà, i cattivi prevarranno sui buoni, si mentirà molto e la testardaggine sarà un vizio diffuso. La povertà aumenterà e gli uomini si vanteranno l’un l’altro mettendo vestiti di vario tipo. Il gioco d’azzardo e gli strumenti musicali saranno considerati cose buone, mentre l’ordine al bene e il divieto del male saranno visti come cose cattive. Il vero credente sarà umiliato, coloro che reciteranno il Corano e quelli che adoreranno Dio si sparleranno l’un l’altro alle spalle e nel regno celeste saranno considerati persone vili. I ricchi temeranno la povertà e non dimostreranno compassione verso gli indigenti. Persone incompetenti esprimeranno infondati giudizi sulla società, ma le loro parole non saranno altro che [inutili] motti. In quel tempo dalla terra s’alzerà un suono, accompagnato da tremore, che sarà udito da tutti; da essa usciranno tesori d’oro e argento, ma non avranno più alcun vantaggio per l’essere umano e il mondo finirà…”»

[Biharu-l-anwar, vol. VI, pag. 306]

Commenti

Lascia un tuo commento

* I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori certamente avere valore.